LIBRI NELLA TEMPESTA 4-SUGGERIMENTI PER AFFRONTARE LA CRISI CON LETTURE (FEMMINISTE) SOSTANZIOSE

E questa volta vi voglio stupire con un effetto speciale: siamo al testo forse più straordinario nella già meravigliosa produzione letteraria di una gigantessa della scrittura fantascientifica, distopica e fantasy nella storia di questo genere: Sempre la valle, di Ursula K. Le Guin

Forse non si vede benissimo nella foto ma il libro era venduto (siamo nel 1986) in cofanetto con una cassetta audio: sì, quelle che si riavvolgevano con la penna Bic, per chi sa di cosa parlo. Vecchio? Certo che sì anagraficamente. Ma attualissimo, anzi avanti di parecchio rispetto al presente immanente, visto che per oltre 530 pagine illustra una scienza che non esiste, ed eppure ha le sue regole e i suoi archivi: l’archeologia del futuro.

 Devo a Le Guin l’essere diventata una lettrice e successivamente una studiosa di questa narrativa, uno dei generi meno frequentati e valorizzati nel nostro paese, a differenza di altre culture europee e del nord America.

Incrociai in libreria, a vent’anni, uno dei suoi testi più importanti, La mano sinistra delle tenebre, e da allora, nonostante in Italia siano davvero poche le scrittrici pubblicate rispetto agli autori, tutto ciò che é stato tradotto é nella mia nutrita biblioteca. Cercate il volume on line, è davvero straordinario, anche nella sua versione ‘audio’.

Buon ascolto

Monica Lanfranco Written by: